Con l’intervento del coordinatore di “Senza Confini” di Lunano, Pietro Dini e di un ospite del servizio, è stato presentato a Pesaro il 4 novembre il progetto “Azione Minori Stranieri” finanziato dalla Fondazione Wanda di Ferdinando.

Il progetto “Azione Minori Stranieri”è stato illustrato con l’allestimento di una mostra fotografica in cui gli ospiti dello SPRAR (Servizio Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati) per minori stranieri non accompagnati gestito dalle cooperative “Il soffione” e “Labirinto” vengono ritratti in tre pose:

  • la prima rappresenta “chi ero nel mio paese di origini”
  • la seconda “chi sono adesso”
  • la terza rappresenta il futuro

Immagini di grande impatto che mostrano soprattutto lo stato d’animo di un presente condizionato dall’attesa, vissuta spesso con grande angoscia, del permesso di soggiorno o delle decisioni in merito alla domanda di asilo o protezione internazionale.
Nel suo breve intervento Pietro Dini ha ricordato come sia stato chiesto ai ragazzi di scegliere un oggetto che potesse rappresentare le difficoltà che li hanno spinti a partire o le difficoltà incontrate nel viaggio. Uno di loro ha fatto una barchetta di carta.

Ma di carta affonda! – gli è stato fatto osservare.
Appunto! – ha risposto il ragazzo.

La presentazione del progetto “AMIS” si è svolta nell’ambito dell’illustrazione del nuovo bando con cui la Fondazione Wanda di Ferdinando promuove progetti a beneficio di minori, sia sul territorio marchigiano che nei paesi in via di sviluppo o colpiti da eventi eccezionali.

Maggiori informazioni sul bando sul sito della Fondazione:
www.fondazionediferdinando.org.

Consorzio Sociale Santa Colomba

polisportiva millepiedi Pesaro