Il 10 marzo alle ore 20:00, al bocciodromo comunale di Cagli, la seconda cena solidale per celebrare il ventennale de L’Albero delle storie, centro educativo per persone con disabilità. L’evento è promosso dal Comune di Cagli, l’Unione Montana del Catria e Nerone, la Bocciofila e la Cooperativa Sociale Labirinto, per sostenere i progetti del Centro

La territorialità del servizio e la sua dimensione comunitaria saranno i temi al centro della seconda cena solidale che si terrà nei locali del bocciodromo comunale di Cagli, sabato 10 marzo alle ore 20:00, organizzata per celebrare i 20 anni di attività de L'Albero delle storie, il Centro educativo (Cser) gestito dalla Cooperativa Sociale Labirinto a beneficio di persone con disabilità residenti nei territori montani del Catria e Nerone.

La serata, promossa dal Comune di Cagli, l’Unione Montana del Catria e Nerone, la Bocciofila cagliese e dalla Cooperativa sociale Labirinto, è pensata per consolidare lo storico rapporto tra le persone del Centro, le loro famiglie, le amministrazioni locali e regionali, le molte persone che nel corso del tempo si sono unite alla vita del gruppo.

La cena, a cui è possibile partecipare previa prenotazione al numero 0721.782003, sarà anche occasione di divertimento, con la musica di Maurizio Casettari, e inclusione, grazie alla partecipazione del Gruppo animazione di Cai Mercati che, con le persone de L’Albero delle storie, proporrà uno spazio giochi e un laboratorio sul tema dei rifugi e dell'abitare.

L’incasso dell’intera serata sarà devoluto a L’albero delle storie per sostenere le sue attività rivolte a persone con disabilità.

Saranno presenti: Traversini Gino, consigliere Regione Marche, Francesco Passetti, presidente dell’Unione Montana del Catria e Nerone, Stefano Polidori, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Cagli, Davide Mattioli, direttore della Cooperativa Sociale Labirinto, Aurelio Clementi, coordinatore della Cooperativa Sociale Labirinto.

Scarica la locandina