Dopo il trasferimento nei locali della Fondazione Noi:Domani, in via Sirolo n.5 a Pesaro, e un anno di lavoro a porte chiuse, la biblioteca del Centro documentazione e informazione handicap apre nuovamente al pubblico e raccoglie libri usati sugli specifici argomenti della disabilità e pedagogia speciale

La biblioteca del Centro Documentazione e Informazione Handicap torna ad accogliere tutta la cittadinanza, per offrire un luogo di integrazione, crescita e valorizzazione delle “diverse abilità”. Il Cdih è un servizio dell'ATS n.1 Pesaro, gestito dalla cooperativa Labirinto, attivo dal 1995: è uno spazio aperto a tutti e un luogo di informazione, accompagnamento, sostegno e promozione culturale rispetto al tema della disabilità. Tra le varie progettualità curate dal Cdih c’è una piccola biblioteca di grande valore: è una biblioteca di settore, specializzata in disabilità e pedagogia speciale, dedicata quindi interamente a tematiche di interesse sociale ed educativo. Dopo varie fasi che hanno visto un'alternanza di periodi di maggiore e minore attività, lo scorso anno la biblioteca ha cambiato la sua sede trasferendosi in via Sirolo n.5, presso i locali della “Fondazione Noi:Domani” e, dopo un anno di laborioso lavoro a porte chiuse, ora riapre ufficialmente al pubblico.

La biblioteca del Cdih è in rete con il polo provinciale delle biblioteche; comprende circa 1000 testi inseriti nel Sistema Bibliotecario Nazionale e consultabili tramite il catalogo on-line di “Sebina”. Oltre alla possibilità del prestito, la biblioteca offre spazi per la consultazione interna, la lettura e lo studio, e mira a diventare Centro di Documentazione delle progettualità significative realizzate nel territorio; inoltre ospita alcuni albi illustrati che saranno presto incrementati e che sono utili per il lavoro con i bambini sul tema della diversità, dell’inclusione e del rispetto. Sono altresì presenti postazioni multimediali per la ricerca e la navigazione on-line.

Oltre al valore sociale per la tipologia dei contenuti e delle tematiche proposte, la biblioteca del Cdih porta con sé una ulteriore peculiarità: dal suo trasferimento in via Sirolo, è gestita dal centro diurno Movimh, che ha sede nello stesso stabile, e gli educatori e gli ospiti del centro diurno sono direttamente impiegati come bibliotecari, impegnati nell’organizzazione e cura degli spazi e dei materiali, nella catalogazione dei libri, nell’accoglienza dei lettori e nella gestione dei prestiti, realizzando in tal modo un progetto che diventa opportunità di integrazione, crescita e valorizzazione in favore di chi ha “diverse abilità”. La biblioteca è dunque uno spazio in cui le persone svantaggiate sono “soggetti di diritto”, protagonisti di un cambiamento personale e sociale.

Altri progetti, servizi, piani di miglioramento e implementazione sono in cantiere ma è ormai tutto pronto per accogliere quanti vorranno usufruire dei servizi della libreria, che il Cdih si augura possa diventare uno spazio conosciuto e frequentato da famiglie e addetti ai lavori.
Per far questo, la biblioteca ha bisogno dell’aiuto di tutti, e chiede alla cittadinanza di arricchire e migliorare il patrimonio di libri a disposizione degli utenti, donando libri usati sugli specifici argomenti della disabilità e della pedagogia speciale.

Gli orari di apertura della biblioteca sono il lunedì 10:00-12:30, mercoledì 10:00-12:30 e giovedì 10:00-12:00

Per informazioni e consulenza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - telefonare negli orari di apertura al n. 0721 25621, chiedendo dei bibliotecari -  telefonare al Cdih: 342.8413162 (lunedì 9:00-13:00 e martedì 13:30-17:30)