Il consiglio di amministrazione eletto il 25 maggio, nella sua prima seduta, ha nominato Presidente e Vicepresidente.

 

Come previsto dallo statuto, il Consiglio di amministrazione della cooperativa sociale Labirinto, eletto il 25 maggio scorso, nella sua prima seduta ha nominato Presidente e Vicepresidente.

Simona Giommi, presidente uscente in carica da dicembre 2015, è stata riconfermata alla guida della Cooperativa Sociale Labirinto. Simona Giommi ha una lunga esperienza di lavoro nei servizi di Labirinto, dove si è occupata di assistenza scolastica ai disabili e, negli ultimi anni, si è impegnata a sostegno delle donne vittime di violenza.

Ginetto Grandoni, nominato vicepresidente, proviene da una lunga esperienza amministrativa in Labirinto, di cui è stato tra i fondatori nel 1979. La nuova dirigenza di Labirinto simboleggia come un forte spirito innovativo si innesti nelle radici profonde di una storia d'impresa quasi quarantennale.

Il regolamento interno adottato da Labirinto per l’elezione dei consiglieri di amministrazione garantisce un equilibrio non solo di genere, ma anche tra amministratori provenienti dai “servizi”, quotidianamente a contatto con gli utenti, e rappresentanti provenienti dall'“organigramma”, quindi con comprovata esperienza di gestione e amministrazione.

Ad affiancare Simona Giommi e Ginetto Gradoni nella direzione della cooperativa saranno, per i prossimi tre anni, Valeria Galeazzi, Matteo Giorgini, Christian Gretter, Simona Lazzarini, Silvia Mancini, Luca Pazzaglia e Simona Zoppi.