La cooperativa propone un incontro formativo con la consulente del lavoro Cristina Marinelli, giovedì 29 giugno ore 17:00 nella sede del quartiere Montegranaro-Muraglia, in via Petrarca 8, a Pesaro, per illustrare le basi delle norme che presiedono la compilazione nonché la lettura del documento più importante per ogni lavoratore dipendente

 

La busta paga è un documento che riassume gli elementi che vanno a comporre la retribuzione di un lavoratore dipendente. Delle cifre contenute nella busta paga, di solito si guarda solo quella in fondo a destra: la retribuzione netta effettivamente percepita. Ma ci sono molte altre voci, utili a capire tante cose: come, ad esempio, le tasse pagate e il TFR maturato, le ferie e le ore di permesso a cui si ha diritto.

Per questo motivo, la cooperativa Labirinto ritiene utile proporre un incontro formativo con la consulente del lavoro Cristina Marinelli, giovedì 29 giugno ore 17:00 nella sede del quartiere Montegranaro-Muraglia, in via Petrarca 8, a Pesaro, per illustrare a soci e dipendenti le basi delle norme che presiedono la compilazione nonché la lettura del documento più importante per ogni lavoratore dipendente.

La busta paga, altrimenti detta Libro unico del lavoro, è un documento che il datore di lavoro deve obbligatoriamente erogare e contiene i dati sulla retribuzione lorda e su quella netta, sulle ritenute fiscali e su quelle previdenziali che il lavoratore percepisce e deve pagare in un dato periodo di tempo. I dati presenti in busta paga non riguardano quindi solo il rapporto del lavoratore con il proprio datore di lavoro, ma anche quelli con il fisco e con la previdenza, e permettono al lavoratore di controllare la correttezza delle cifre.

La busta paga è inoltre uno dei documenti richiesti da banche e altri istituti finanziari quando si richiede un mutuo o un finanziamento. Anche per questo è importante che il lavoratore conservi un archivio con tutte le buste paga ricevute, insieme alla Certificazione Unica.

È bene ricordare che le buste paga non sono tutte uguali, ma che tutte devono contenere alcuni elementi fondamentali, come la paga base, contingenza, scatti di anzianità, altre indennità, retribuzione ordinaria, straordinari, permessi, la flessibilità, ferie, malattia, tredicesima, contributi diversi, assegni familiari, tasse, detrazioni, rimborsi irpef, quota tfr.

Cristina Marinelli lavora per la cooperativa Labirinto come consulente del lavoro ed è iscritta all’albo dei Consulenti del Lavoro di Pesaro e Urbino dal 1997.